Salute

Prima del ritiro del cane, richiediamo che siano effettuati un esame delle feci, le vaccinazioni core e una titolazione anticorpale di screening per la leishmaniosi canina.

Chiediamo inoltre di provvedere alla sua sterilizzazione, se possibile.

Appena il Bau arriva da noi, come prima cosa ci facciamo subito considerare dei veri rompiballe pesandolo, leggendo il suo microchip e controllando la corrispondenza con tutta la documentazione allegata all’animale. In questo modo possiamo subito provvedere a somministrare il vermifugo qualora non sia stato sverminato in precedenza e non si avessero gli esiti dell’esame coprologico. 

Nella settimana successiva, il nuovo ospite viene visitato dalla nostra veterinaria (e presidente), che effettua anche un test Giardia, se non fosse già stato fatto. In quel momento fa anche un prelievo ematico per effettuare uno screening su Leishmania infantum, Rickettsia conorii, Dirofilaria immitis, Ehrlichia spp., Anaplasma spp., e Borrelia burgdorferi, le malattie più comunemente riscontrabili in cani randagi. I campioni sono inviati all’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta. 

Tutti i cani di Rescue Bau sono vaccinati contro Cimurro, Parvovirosi, Parainfluenza canina, Epatite infettiva, infezioni respiratorie sostenute da Adenovirus di tipo 2 e Leptospirosi, in accordo con le linee guida WSAVA.

Da aprile a novembre effettuiamo anche la prevenzione per la Filariosi cardiopolmonare e utilizziamo prodotti antiparassitari per mettere a cuccia Zecche, Pulci e Pappataci. 

Per tutta la loro permanenza da noi, tutti i cani vengono seguiti dal punto di vista sanitario ed educativo.

La nostra presidente bazzica quotidianamente in pensione e quindi tutti i nostri ospiti hanno il Dottore a domicilio tutti i giorni e se fosse necessario portare il Bau in ambulatorio, basterebbe un viaggetto di 15 minuti per raggiungere l’ambulatorio dove lavorano i Medici Veterinari che da anni seguono tutti i nostri cani.

Follow me!